Caffè, cornetto e poesia. Una semplicità contagiosa

Una piccola scatola piena di poesie. 50 bar in tutti i quartieri del III Municipio la stanno ospitando da un po’, sul bancone o vicino alla cassa,  per offrirla agli avventori mentre sorseggiano un caffè o mangiano un cornetto. Questa idea così semplice è diventata contagiosa, e da diverse città – Ferrara, Milano, Bologna, Firenze, Caserta – librerie e consimili hanno bussato a grandecomeunacitta.org per chiederci come avevamo organizzato l’iniziativa. Così, semplicemente, e poi per un mese pronti a rimpinguare le scatoline che via via che si svuotano.

Il mio reading al Lollo Bar di Via Foscari

E nella giornata mondiale della poesia il gruppo Arti Performative si è scatenato nei bar, nelle ore migliori indicate dai gestori, per leggere le poesie agli astanti. E come d’incanto  si è realizzato un breve ma piacevolissimo incontro con le persone che erano ai tavoli, o che sono capitate in quel momento.

Presentazione dei poeti, commento alle poesie d’amore o di lotta, considerazioni sul periodo in cui sono state scritte, attualità dei testi; insomma un’occasione per riattivare uno scambio che raramente capita, conoscersi, riconoscersi, coinvolgere o raccogliere proposte, lasciarsi i contatti, rilanciare altri appuntamenti.

Il genio della semplicità, e una nuova possibilità per una creatività profondamente politica.

Altre immagini del mio reading, con il presidente del III Municipio Giovanni Caudo jolly a sorpresa

Annunci